"al Vòlto"  vinai veneziani dal 1936
↑  Panoramica dell' enoteca e di una vetrina.

↓  Vini di grande pregio italiani ed esteri.
Chateau Chalon
Brandy e Armagnac
Due grandi vini del Sud-Italia:
Malvasia Nera del Salento
Negroamaro di Puglia.
Barolo "Ravera" e di Bersano e Taurasi
I Grands Crus di Sauternes
Grandi vini di Bourgogne e limitrofi.
"Petite Ruche" Crozes-Hermitage  Chapoutier

Ce Crozes-Hermitage est vinifié en cuves ciment avec deux remontages par jour.
La cuvaison dure entre 3 à 4 semaines après la fermentation alcoolique.

L'élevage

L’élevage se fait en cuve.
Il sera mis en bouteille à l’automne suivant afin de conserver un maximum de fruits.

Chateau de Malle

Les premières traces de vignes à Malle remontent au XV ème siècle et la plus ancienne référence connue des vins liquoreux date de 1666. Le classement de 1855 du Château de Malle comme Grand Cru Classé de Sauternes confirmera la qualité des vins blancs doux de Malle.

Chaque année les vignes des 28 hectares de Sauternes de Malle, attendent le développement du noble champignon, le botrytis cinerea. Les vendanges selon la tradition sont faites à la main par tries successives, chaque grain n'étant cueilli que parfaitement "rôti". Selon les années 3 à 5 tries sont nécessaires. Le rendement est minime puisqu'il se situe autour de  15 hectolitres à l' hectare selon les millésimes.   

Chateau Filhot

Fermentations : en cuves inox de 50hl avec régulation de température
Durée de fermentation : 10 à 30 jours selon le cépage et le niveau de concentration
Filtration : légère sur terre, environ 10 mois après fermentation (pas de filtration stérile)
Assemblage : environ 14 mois après fermentation
Elevage : en barrique et cuve
Barriques : chêne merrain de l'Allier, 30% des barriques sont renouvellées chaque année
Mise en bouteille : 20 à 24 mois après fermentation.

Chateau d'Arche
Grand Cru Classé de Sauternes le domaine viticole et hôtelier prestigieux de Sauternes

Le Château d’Arche se situe sur les hauteurs du village de Sauternes, au Sud de la Gironde. Notre domaine, au coeur de la célèbre appellation viticole de Sauternes, est constitué d’un vignoble de 40 hectares. Producteur d’un grand cru classé de Sauternes, notre vignoble abrite également une magnifique bâtisse du 17ème siècle, proposant des prestations d’hôtellerie de prestige et de réceptions pour séminaires professionnels et mariages d’exception.

Château Doisy-Daëne, Château Doisy-Dubroca e Château Doisy-Védrines: fino al 1855 le tre proprietà formavano un’unica grande tenuta, poi suddivisa e venduta a tre diverse famiglie. Oggi, il più grande dei tre Château, comprendente poco meno di trenta ettari vitati estesi nel territorio della AOC di Barsac, appartiene alla famiglia Castéja, già proprietaria anche di altre tenute nella regione di Bordeaux. Tra i filari, domina la varietà del semillon, cui si affianca un 15% di sauvignon blanc. Con piante di vite che hanno un’età media di circa trent’anni, Château Doisy-Védrines produce etichette di alto livello qualitativo, che nascono da attente vinificazioni e da un periodo di invecchiamento in botti di rovere francese di almeno diciotto mesi. Vini, quelli che rientrano sotto il nome di Château Doisy-Védrines, dal grande impatto gustativo, puliti e precisi, e al tempo stesso mai scontati, appaganti e coinvolgenti.

Alcuni dei vini di consumo corrente in enoteca.
I grandi vini di PORTO, MADEIRA, MALAGA E JEREZ.
Il Sagrantino di Montefalco e il Rosso di Montefalco.  Il Brunello di Montalcino e il rosso di Montalcino.  Tre ottimi Chianti  e  due Siciliani D.O.C. Siraz e Nero d' Avola.
Chateau La Tour de Mons.  Margaux (Bordeaux)
Après des vendanges manuelles et un tri à la réception, les lots sont répartis par origine dans un cuvier inox permettant une sélection parcellaire rigoureuse. La fermentation alcoolique à basse température est lente ce qui permet un travail d’extraction en douceur. Les différents lots sont logés en barriques dès les écoulages. Les presses sont ensuite soigneusement sélectionnées et assemblées. L’élevage dure 12 mois en barriques de chêne Français : 40% de barriques neuves et 60% de barriques d’un vin.
"Osar" di Masi
Osar è vino di struttura e complessità sorprendenti, inusuale per concentrazione, colore e tannicità. Prodotto dall’antica varietà veronese Oseleta, riscoperta e reimpiantata da Masi negli anni Ottanta, rappresenta un’interpretazione unica e attuale della storia vitivinicola delle Venezie: una sfi da vinta dai tecnici di Masi!
"l' Andrea" di Montevibiano
Questo Rosso Colli Perugini DOC è prodotto con le migliori uve dei nostri molteplici e variegati vigneti.
È destinato ad essere un vino nel perfetto stile “Super-Tuscan”, con una distinta presenza di uve Sangiovese, Syrah, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e altri vitigni rossi. 
Tutti questi tipi d’uva sono raccolti a mano e già selezionati nei vigneti. Sono poi sottoposti a fermentazione alcolica che avviene in contenitori di acciaio inossidabile per circa 20-25 giorni mentre quella malolattica avviene in barriques in quercia francese.
Dopo la fermentazione, il vino viene rimescolato regolarmente e invecchiato per altri 14 mesi nelle barriques. 
Una volta che il processo di invecchiamento in botti di legno di quercia è giunto al termine, il vino, prima di essere imbottigliato, viene lasciato riposare in contenitori di acciaio per altri 2-3 mesi. Sono necessari infine altri 12 mesi di invecchiamento in bottiglia affinché L’Andrea diventi un piacere unico.
Barolo "Brunate" Ceretto
È una delle vigne più rappresentative del comune di La Morra e da sempre è considerato uno dei toponimi
di riferimento per l’intera denominazione. È una vigna intercomunale, l’appezzamento (di buona estensione, conta un totale di 28 ettari) è condiviso, dal punto di vista amministrativo, fra i comuni di Barolo e La Morra. I due versanti comunali per quel che riguarda il profilo pedologico non presentano, però, grandi differenza e anche l’esposizione (Sud/Sud-Est) è sostanzialmente omogenea; l’unica variabile è legata all’altimetria: si può andare, infatti, dai 230 mta sopra i 400 mt. I terreni, di periodo Tortoniano, sono caratterizzati dalla presenza di marne di S. Agata Fossili, con una buona presenza di sabbie, in particolare nella parte più alta della collina. La famiglia Ceretto possiede, nelle Brunate, poco più di 5 ettari e mezzo.
Barolo "Ravera" Cogno
Dal cru storico di Novello nasce il Barolo Ravera: un terreno che si esprime con la finezza dei profumi, la sapidità dei sapori e la grande complessità. La composizione prevalentemente calcarea e la storicità del cru aggiungono eleganza e struttura al vino, regalandogli un’ottima longevità. La capacità di evolvere nel tempo, superando indenne la prova degli anni, è espressione unica di pochi grandi vini. Austero e severo nei primi anni di vita, il Barolo Ravera non perde la sua tipicità con il passare delle vendemmie, anzi si esprime al meglio. La fermentazione non troppo breve e un’attenta selezione in vigna contribuiscono ad esaltare le caratteristiche dell’uva, doti che si esprimono al meglio dopo un periodo di affinamento in bottiglia. É testimonianza unica di un terroir prestigioso, che porta ai vertici qualitativi la tipicità delle colline delle Langhe.

i grandi vini da meditazione italiani:
Prosecco passito di Bellenda, il "Torchiato di Fregona" e la "Vernaccia di Oristano"
Vini molto particolari di Masi:
il "Corbec", il "Brolo di Campofiorin",
l' "Osar" e il "Paso Doble" Tupungato.
Ancora un grande Barolo "Brunate", il "Guidalberto" di Incisa della Rocchetta, il "Castelliere delle Guaite" e "l'Andrea"
Vini rossi prestigiosi di Bordeaux
Tutta una serie di Creme (liquori dolci da dessert) della Casa Giarola
Champagne Premier Cru des Vignerons
Eccellente spumante francese méthode champenoise
Immagine correlataImmagine correlataImmagine correlataImmagine correlata